Finalmente anche Venezia ha il suo assessore alla cultura

Pubblicato il Pubblicato in Politica e istituzioni

Luana Zannella, neo assessore alla Produzione Culturale del Comune lo ha definito “poderoso”, e difatti il programma di “D’Estate in Campo”, presentato ieri mattina a Ca’ Farsetti, conta ben settanta appuntamenti, dislocati fino al prossimo 10 settembre in varie “location” cittadine: campi, campielli, isole, musei, spazi al chiuso, ma anche la terraferma, presente con una serie di concerti in programma a Forte Marghera, luogo di connessione ideale tra laguna e terraferma.
Promosso dal Servizio Eventi del Comune, dalla Municipalità di Venezia Murano Burano, dai Musei Civici veneziani, dall’Apt, insieme alle migliori realtà associative cittadine, “D’Estate in Campo” si presenta come un ampio contenitore, capace di coinvolgere un pubblico quanto mai variegato, per gusti ed età.”Grazie alla convergenza e alla convisione d’intenti dimostrata da diverse realtà territoriali, siamo riusciti ad allestire, nonostante la scarsità di risorse economiche, un cartellone che soddisferà gli amanti della musica e quelli del teatro, gli appassionati del ballo e quelli del gioco, insomma tutti quei veneziani, ma anche turisti, che vogliono vivere gli eventi e non subirli, come talora accade a Venezia”, ha aggiunto Giandomenico Romanelli, direttore Beni, Attività e Produzioni Culturali. D’accordo s’è detto il presidente della Municipalità, Enzo Castelli: “È il primo anno che vari soggetti, pubblici e privati, sono riusciti a coordinarsi tra loro e a produrre insieme un cartellone unico, caratterizzato da un’offerta differenziata. Si è potuto così evitare sia i classici “periodi morti”, che hanno spesso caratterizzato le estati veneziane, sia l’accavallarsi di eventi. Anche logisticamente “D’Estate in Campo” è stato pensato con razionalità, dislocando le performace praticamente in tutto il territorio e non solo nelle zone centrali della città”. Massimo Maccaluso, responsabile del Servizio Eventi del Comune ha presentato a grandi linee il programma degli spettacoli: “Clou della manifestazione sarà sicuramente l’atteso doppio concerto che David Gilmour, mitico chitarrista dei Pink Floyd, terrà il 4 ed il 5 agosto in Piazza San Marco per l’associazione Emergency. Di grande richiamo anche i “Campi magnetici”, percorso sonoro che porterà in diversi luoghi della città i nomi più importanti della musica elettronica mondiale, Mouse On Mars (isola di S.Servolo, 14 luglio), Amon Tobin (Forte Marghera, 16 luglio), Le Petit Orb (Forte Marghera, 15 agosto) e Matmos + Zeena Parkins (10 settembre, teatro Goldoni).Si aprirà nel cuore dell’estate, il 29 ed il 30 luglio, anche la consueta festa musicale “Venezia Suona”, evento dislocato in tutta la città, e ancora il tango all’aperto, in campo San Giacomo dall’Orio, tutti i martedì da luglio a settembre, il “Ballo Galleggiante” a cura della compagnia francese Plug-In Circus, dal 22 al 30 luglio. Per gli appassionati del teatro, le location saranno come di consueto Campo Pisani, ma anche Burano, la Giudecca, Pellestrina ed i musei Ca’ Rezzonico, Correr e Ca’ Pesaro. Giochi di società e scacchi, infine, in sala San Leonardo (ogni venerdì sera) e nel chiostro di San Lorenzo (ogni martedì)”.

Condividi questa pagina